Cittadinanza per Matrimonio o Unione Civile Art. 5

La cittadinanza italiana si acquisisce automaticamente o può essere concessa a seguito di presentazione di istanza.

I casi di acquisizione automatica sono:

  • quando si nasce da genitori italiani;
  • quando si nasce da genitori apolidi o ignoti o da genitori di nazionalità la cui legge non prevede di trasmettere la propria cittadinanza al figlio nato all’estero;
  • per riconoscimento;
  • per adozione.

CONCESSIONE A SEGUITO DI PRESENTAZIONE DI ISTANZA PER MATRIMONIO O UNIONE CIVILE CON CITTADINO ITALIANO ART. 5

Ai sensi dell’art. 5 legge 91/1992 possono richiedere la cittadinanza italiana i cittadini stranieri coniugati o uniti civilmente a cittadini italiani. Devono essere coniugati o uniti civilmente da almeno 3 anni (se residenti all’estero) o 2 anni (se residenti in Italia). Nel caso in cui nella coppia siano presenti figli i tempi si dimezzano (1 anno e mezzo, per i residenti all’estero o 1 anno, per i residenti in Italia).

Documenti necessari per presentare la domanda:

  • Estratto dell’atto di nascita completo di tutte le generalità con l’indicazione della paternità e maternità del richiedente, e relativa traduzione in lingua italiana;
  • Certificati penali del Paese di origine e degli eventuali Paesi terzi di residenza, e relative traduzioni in lingua italiana;
  • Attestazione conoscenza lingua italiana;
  • Fotocopia carta identità italiana;
  • Fotocopia passaporto;
  • Fotocopia del permesso/carta di soggiorno (per cittadini extracomunitari), ovvero dell’attestazione di soggiorno (rilasciata dal comune di residenza per cittadini comunitari);
  • Copia originale del versamento della tassa di 250,00 Euro;
  • Marca da bollo da Euro 16,00;
  • Indirizzo posta certificata;
  • Credenziali accesso Spid.

 

NEL CASO DI RICHIEDENTI IN POSSESSO DEL PERMESSO DI SOGGIORNO PER ASILO POLITICO O PROTEZIONE SUSSIDIARIA, SONO PREVISTE DELLE DIVERSE MODALITÀ PER LA PRODUZIONE DEI DOCUMENTI DEL PAESE D’ORIGINE.

Dal 18 maggio 2015 è in vigore una procedura che prevede l’invio delle domande on line sul sito del Ministero dell’Interno. Secondo i casi la Prefettura di competenza convoca il richiedente per la verifica ed eventualmente il deposito della documentazione in originale.

La nostra agenzia cura l’intero iter della pratica di cittadinanza con la consulenza, per verificare i requisiti e i documenti già in possesso o da richiedere, l’invio della domanda on line e le altre fasi che consentono di arrivare all’esito finale.

 Vuole verificare se ha i requisiti o la documentazione necessaria per presentare la sua domanda di cittadinanza?

Fissi un appuntamento per una prima consulenza gratuita presso la nostra sede chiamando i numeri indicati o compilando il form.

Call Now ButtonChiama Ora